Uno sviluppo per il bene comune

L’attività economica non può risolvere tutti i problemi sociali mediante la semplice estensione della logica mercantile. Questa va finalizzata al perseguimento del bene comune, di cui deve farsi carico anche e soprattutto la comunità politica. Pertanto, va tenuto presente che è causa di gravi scompensi separare l’agire economico, a cui spetterebbe solo produrre ricchezza, da quello politico, a cui spetterebbe di perseguire la giustizia mediante la ridistribuzione.

Questo è il teorema che tratta Edoardo Petrarca nel terzo intervento tenuto mercoledì 12 gennaio 2011 presso la sala BCC Città e Cultura dal titolo:
UNO SVILUPPO PER IL BENE COMUNE

Edoardo Petrarca è segretario delle Settimane Sociali cei cattolici italiani e membro del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

Di seguito potete riascoltare e rivedere l’intervento ed il successivo dibattito.

Lascia una risposta

Vai su