Mille Scout in festa per Baden-Powell

Saranno due giorni di festa quelli che si apprestano a vivere più di mille ragazzi e ragazze della Diocesi di Imola. Gli scout dell’AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), infatti hanno scelto sabato 26 e domenica 27 febbraio per festeggiare il “Thinking Day” ovvero la Giornata del pensiero, ricorrenza nella quale tutti gli scout del mondo si uniscono idealmente per ricordare il fondatore dello scoutismo Lord Robert Baden-Powell (nato il 22 febbraio) e del guidismo, sua moglie Olave Baden-Powell.

E lo faranno come avrebbe voluto il vecchio generale inglese, eroe di Mafeking, cioè attraverso un fine settimana ricco di avventure, giochi, canti, balli e perché no, qualche spunto di riflessione su un tema importante. All’appuntamento saranno presenti quindi sia Gruppi cittadini dell’Imola 1, Imola 2, Imola 3, Imola 4, sia quelli di Riolo Terme, Casola Valsenio, Lugo e Massa Lombarda.
I capi hanno preparato le attività fin nei dettagli partendo dal titolo, ci dice Antonio Becca, Responsabile della Zona di Ravenna: “Non è solo stare insieme” che vuole richiamare il senso della comunità, scout e non, sull’idea di uomo e donna che seppur diversi insieme agiscono per la costruzione di un mondo migliore. [quote_right]“L’obiettivo quindi è quello di educare al rapporto con l’altro sesso proponendo modelli differenziati ma complementari tra loro, capaci di fondersi ed integrarsi con armonia scoprendo la ricchezza e la potenzialità dell’altro sesso. Sono molto orgoglioso dello sforzo che stanno facendo i capi di Imola per organizzare questo evento e se le previsioni saranno rispettate coloreremo la cattedrale di San Cassiano con più di mille fazzolettoni”.[/quote_right] Ogni branca quindi svilupperà questo tema con attività caratteristiche dell’età dei ragazzi. Avremo così i lupetti impegnati per tutta la giornata di domenica in una caccia ricca di giochi per la città di Imola, mentre per i più grandicelli esploratori e guide l’avventura partirà già da sabato col pernottamento in case della vallata. I fratelli maggiori dei rovers e scolte infine saranno tutti insieme nelle sedi scout di Lugo per poi ricongiungersi agli altri nella Santa Messa di domenica pomeriggio in San Cassiano, officiata dal Vescovo Tommaso Ghirelli, che concluderà così la due giorni. La celebrazione liturgica sarà inoltre l’occasione per raccogliere il penny, somma simbolica frutto di una rinuncia fatta dagli scout prima del Thinking Day, che andrà equamente distribuita alle suore di Santa Teresa e alla Comunità Papa Giovanni XXIII.

Lascia una risposta

Vai su