In quel momento ho avuto in dono la fede

Intervista a Gemma Capra, ospite della Festa diocesana dell’Azione Cattolica venerdì 14 giugno, pubblicata sul Nuovo Diario dell’8 giugno.

Ospite

Ecco la presentazione della Festa e il Programma

14° FESTA UNITARIA DIOCESANA DELL’AZIONE CATTOLICA

INSIEME C’È PIÙ FESTA!

All’insegna di unitarietà, incontro, popolarità, solidarietà

 

“Insieme c’è più festa” è il titolo-slogan della 14a Festa diocesana dell’Azione Cattolica che quest’anno, per la prima volta, si articolerà in due momenti – venerdì 14 e sabato 15 giugno 2013 − presso il Centro Sociale di Zolino.

La Festa diocesana di quest’anno è stata infatti pensata per testimoniare a tutti la gioia e la speranza che nascono dall’incontro con il Signore, come ha invitato a fare il Papa emerito Benedetto XVI inaugurando l’Anno della Fede.

Proprio per aiutare a comprendere come la fede sia un dono capace di cambiare l’esistenza dell’uomo e di “stravolgere” le logiche umane in un’ottica d’Amore, venerdì 14 giugno alle ore 20.45 presso il Centro Sociale di Zolino porterà la propria testimonianza di fede e di vita Gemma Capra, vedova del commissario Calabresi, ucciso nel maggio del 1972, capace, nonostante la fatica e la sofferenza, di continuare ad amare il prossimo e di perdonare.

La giornata di sabato sarà invece una vera e propria occasione di incontro in un clima di festa, dove, coinvolgendo alcune realtà presenti sul nostro territorio, verranno proposte attività per tutte le età, dai laboratori con gli amici del “Ponte Azzurro”, alle letture animate a cura della Cooperativa “il Mosaico”, dai tornei sportivi più classici (calcio a 5) a quelli più originali e stravaganti (dodgeball e badminton), dai giochi in scatola per grandi e piccini organizzati dalla “Ludoteca itinerante”.

Non mancheranno poi gli “stimoli per riflettere”: verrà infatti allestita una mostra su Odoardo Focherini − laico di Azione Cattolica, padre di 7 figli, ucciso dalla furia nazista nel 1944, a soli 37 anni, che proprio il 15 giugno verrà proclamato beato − e sarà presente una rappresentanza di “LIBERA. Associazioni, nomi e numeri contro le mafiecoordinamento di associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, impegnato a diffondere la cultura della legalità e a sollecitare la società civile nella lotta alle mafie a cui l’Azione Cattolica ha scelto di aderire. Il tutto accompagnato da giochi di prestigio ed illusionismo del Mago Valente e dalla musica delle diverse Band locali che si alterneranno sul palco.

Lo stand gastronomico sarà poi gestito dalla parrocchia di S. Zenone – Rolo (realtà terremotata della Diocesi di Carpi con cui quella di Imola è gemellata) che cucinerà il tradizionale gnocco fritto e a cui verrà destinato gran parte del ricavato della Festa diocesana.

retro

Lascia una risposta

Vai su