Riflessioni sulle prossime elezioni

A tutti i cittadini chiamati ad eleggere i loro rappresentanti. A coloro che votano per la prima volta.

Il 4 marzo 2018 gli Italiani saranno chiamati a votare il nuovo parlamento, vari consigli regionali e molti sindaci. Non si tratta soltanto di scegliere delle persone attraverso la mediazione dei partiti, ma anche di perseguire con passione il bene comune, avendo in mente un progetto da confrontare con quelli degli altri. I mass media aiutano, per la loro parte, ma non sono sufficienti; c’è bisogno anche di altri luoghi di aggregazione, oltre ai partiti, per enucleare le idee, formulare le istanze, educarsi al dialogo. Entrano in gioco necessariamente le associazioni professionali e sindacali, quelle culturali e anche quelle religiose. L’Ufficio Diocesano per la pastorale sociale e il lavoro offre alcune riflessioni nella speranza che servano a vivere con maggiore consapevolezza le responsabilità elettorali che ci attendono.

RiflessioniXelezioni (Scarica il libretto)

CopertinaWEB

Lascia una risposta

Vai su