Dove ti porta la ricerca della volontà di Dio nella tua vita?

L’obiettivo di questa iniziativa è quello di aiutare i giovani a fare luce sulla loro vocazione. È rivolta a tutti i giovani dai 20 ai 30 anni (ragazzi e ragazze) che desiderano compiere un serio discernimento vocazionale. Mettendoci di fronte a Gesù, intraprenderemo un cammino di libertà e di grazia per conformarci quanto più possibile al Signore, giungendo alla fine del percorso a formulare una scelta di vita temporanea, ma al tempo stesso impegnativa, che esprima sinteticamente i frutti della ricerca vocazionale intrapresa. Fondamentali per compiere il cammino del discernimento sono l’ascolto dello Spirito, presente e operante nella storia di ciascuno, e l’ascolto della Parola di Dio, rivolta in maniera singolare ad ognuno.

Ad ogni giovane che intende partecipare al cammino viene chiesto di scegliersi una guida spirituale (sacerdote o non) capace di aiutarlo a concretizzare nella propria vita la proposta fatta negli incontri mensili di gruppo.

Ogni giovane continua la sua esperienza ecclesiale in parrocchia o associazione o movimento.

 

Luogo: Casa delle suore Figlie di S.Francesco di Sales, Via Ugo Bassi 1, Massalombarda Orario: 17.30-19.30. Per chi desidera, cena comunitaria.

Scarica il volantino Auriga

I momenti concreti del discernimento sono cinque

1 – L’esperienza quotidiana: ogni incontro prende l’avvio da alcuni aspetti dell’esperienza quotidiana.

2 - L’ascolto della Parola (lectio): la meditazione e contemplazione del progetto di Dio, così come appare nella Scrittura, sulla storia dell’uomo e, dunque, sul singolo.

3 - La purificazione della vita (purificatio): la presa di distanza consapevole da ogni inclinazione sbagliata: si tratta qui, in sostanza, di togliere ciò che ci rende dissimili da Gesù.

4 –  L’esercizio del mese (actio): un esercizio concreto da portare avanti nel mese. Ad esempio la cura di un aspetto della vita quotidiana (preghiera personale, esame di coscienza, sacramento della riconciliazione….) o l’attenzione a un tratto del vivere personale (temperamento, tempo, qualità delle relazioni…) o una dedizione ecclesiale (fraternità e servizio) e civile quali cittadini del mondo

5 –  La direzione spirituale (scrutinio): la riflessione su di sé e il confronto con la propria guida spirituale.

Ogni incontro, oltre il lavoro personale, prevede un momento di lavoro di gruppo pensato come il tempo propizio per uno scambio dei doni spirituali ricevuti e una condivisione del cammino. Ascoltare il cammino dell’altro spesso conforta e permette di gettare qualche preziosa luce sulla propria strada.

Per favorire una prima conoscenza e permettere una proficua partecipazione è necessario un colloquio preliminare con don Ottorino Rizzi (chiedere un appuntamento al 328 2254221 oppure ottorinorizzi@alice.it ) entro il 25 febbraio 2018.

Ci si iscrive dopo un colloquio personale.

Date e argomenti degli incontri

4 marzo 2018: incontro di presentazione

- Le “regole” del cammino

- Il tema degli incontri (la figura di Samuele e la parabola dei terreni) -

- La parola dei terreni (gli ostacoli della “soglia”)

8 aprile 2018: La storia personale

- I presupposti genetici della vocazione di Samuele (la madre, il padre, il prete, il segno)

- La parabola dei terreni (gli ostacoli del “primo attacco”)

6 maggio 2018: La libertà

- La chiamata di Samuele

- La parabola dei terreni (gli ostacoli “in parete”)

3 giugno 2018: La vita interiore

- Samuele: la vita interiore del profeta

- La parabola dei terreni (Dio è dalla mia parte)

1 luglio 2018: La vocazione

- Samuele il consacrato

- la parabola dei terreni (regole spirituali per una scelta di vita)

Lascia una risposta

Vai su